fbpx
Scroll to top

Sei ancora convinto che i volantini, la televisione o la radio siano il mezzo migliore per fare pubblicità? Mi spiace deluderti ma ti stai sbagliando di grosso. Scopri perché dovresti fare pubblicità su Facebook

Perché dovresti fare pubblicità su Facebook per la tua attività

Si dice “La pubblicità è l’anima del commercio”. Da un lato è sicuramente vero, fare pubblicità alla propria attività è fondamentale per incrementare i risultati aziendali, dall’altro non ha senso realizzare azioni di comunicazione i cui ritorni non possono essere misurati in modo oggettivo. 

Ciò vuol dire che, nel momento in cui investite delle risorse per far conoscere quanto offre la vostra attività, è fondamentale utilizzare strumenti che consentano di comunicare realmente con le persone in target e di monitorare con precisione i risultati derivanti dall’investimento di ogni singolo euro speso.

Per questo motivo ho deciso di scrivere questo articolo, per condividere con voi alcune motivazioni che portano a selezionare Facebook come uno tra i più importanti strumenti di business che potete usare nella vostra azienda.

Ecco alcuni motivi per la quale dovresti fare pubblicità su Facebook per la tua attività

Facebook rappresenta uno degli ecosistemi social più abitati al mondo, ma di che numeri parliamo in Italia? Quanti sono gli italiani attivi?

Facebook è il social più utilizzato in Italia

Stando agli ultimi dati diffusi da Agcom, ci sono ben 35,7 milioni di utenti attivi su Facebook22,3 milioni di utenti su Instagram, che si dimostra una delle piattaforme social dal più alto potenziale di crescita.

A prescindere dal fatto che la vostra azienda si rivolga ad un target locale o a livello nazionale, su Facebook sono (quasi) sempre presenti i vostri clienti. Se provate a chiedere a tutte le persone che entrano già oggi nella vostra attività, sono certo che la maggioranza di coloro che ha una connessione internet sarà iscritta a Facebook.

L’immagine è di Gennaio 2019, questo dimostra come Facebook nel nostro paese sia ancora in forte crescita.

La pubblicità su facebook costa meno dei volantini

Analizzando i costi delle campagne si può dire che che per raggiungere 1.000 persone un’azienda investe mediamente su Facebook da un minimo di 1€ a un massimo di 10€. Comparando i costi della pubblicità su Facebook, vediamo come questo strumento costi meno rispetto alla stampa di volantini in formato a5 (ovvero una delle forme pubblicitarie tradizionali meno costose ad oggi disponibili).

Vi allego i CPM (Costo per raggiungere 1000 persone) di alcune mie campagne.

Ho paragonato la pubblicità su Facebook ai volantini A5 siccome ancora oggi è tra i mezzi più diffusi per farsi promozione. Ho fatto una ricerca su Google con la parola chiave “volantini low cost” e vi mostro i costi di 3 aziende per realizzare 1000 volantini.

Adesso paragoniamo i costi

  • Stampare 1.000 volantini ha un costo minimo di 14,81€ (senza considerare i costi di grafica e distribuzione)
  • Mostrare un’inserzione di Facebook 1.000 volte ha un costo massimo di 5 €.

Senza considerare che un volantino, se visto da una persona che non è interessata, finirà sicuramente nel cestino. La pubblicità su Facebook no, perché la riceve solo chi è nel target ed è potenzialmente interessato.

Con Facebook Ads raggiungi il tuo obiettivo

La prima fase per fare pubblicità su Facebook è quello di porsi l’obiettivo. Si possono dare diversi obiettivi come, per esempio, aumentare il traffico sul sito, far conoscere il brand, pubblicizzare un’offerta, generare nuovi contatti o conversioni.

Perciò dovremmo chiederci qual’è il risultato ideale che vogliamo ottenere dalla pubblicità e solo dopo analizziamo e scegliamo l’obiettivo. Lo scopo sarà comunque portare le persone a compiere un’azione / conversione misurabile.

Ecco gli obiettivi pubblicitari utilizzabili per le inserzioni e fare pubblicità su facebook:

Obietivi-campagne-fb

Scegli in modo mirato il target di persone con cui comunicare

Uno dei migliori vantaggi nel realizzare una campagna pubblicitaria su Facebook è quello di avere la possibilità di impostare come destinatari delle inserzioni unicamente le persone che realmente si vuole raggiungere. Facebook conosce passioni, interessi, comportamenti e dati demografici degli iscritti, per questo in fase di realizzazione della campagna ti dà la possibilità di scegliere tra diversi criteri di profilazione e di determinare il cliente ideale.

La profilazione può essere personalizzata in relazione alle specifiche esigenze. Si può, ad esempio, promuovere una promozione legata alla tua attività e mostrare l’inserzione unicamente alle persone che vivono in nell’area circostante spendendo il budget unicamente su persone che vivono nella zona.

Possibilità di fare una grossa pubblicità a costi bassi

Rispetto ai canali tradizionali della pubblicità (tv, giornali, radio) Facebook ha costi molto competitivi. Ottenere visualizzazioni, click o nuovi contatti da persone realmente interessante (spendendo meno) rappresenta un notevole vantaggio per un’azienda.

Un enorme vantaggio che si ha realizzando pubblicità su Facebook è la possibilità di monitorare direttamente il ritorno sull’investimento della campagna pubblicitaria.

I media tradizionali (tv, giornali, radio, affissioni) non danno la certezza matematica dei dati e soprattutto è impossibile sapere quante persone hanno visto il cartello stradale, il volantino o uno spazio pubblicitario sul giornale.

Realizzando pubblicità su Facebook è possibile vedere tutto: Quante persone hanno visto l’inserzione, quante di queste hanno mostrato interesse, quante volte è stata vista dallo stesso utente e molto altro ancora.

Non ci sono costi fissi

L’investimento pubblicitario per realizzare una campagna su Facebook può essere fatto per un minimo di 1 giorno con un budget minimo di 1€ (di recente il budget minimo giornaliero per alcune tipologie di campagne è stato incrementato a 5€, ma parliamo pur sempre di cifre contenute paragonate a qualsiasi altra forma pubblicitaria a pagamento). E’ ovvio che il budget utilizzato deve essere proporzionale in relazione agli obiettivi prefissati.

Si possono analizzare i risultati e ottenere informazioni sul target

Dopo aver impostato e lanciato la campagna, come si fa a misurare i dati? Come si fa a sapere chi ha cliccato sulla pubblicità? O ancora se le persone che hanno acquistato sul nostro e-commerce provenivano proprio dalla nostra inserzione?

A differenza di altre piattaforme pubblicitarie Facebook permette di creare (e scaricare) report estremamente dettagliati delle inserzioni e di analizzare le prestazioni in base agli obiettivi di marketing.

Facebook mette a disposizione una serie di statistiche per misurare i risultati ottenuti e monitorare l’andamento della pubblicità su facebook. Ecco qualche esempio:

  • Costo per clic (CPC)
  • Costo per mille visualizzazioni (CPM)
  • Percentuale di volte in cui le persone hanno visto la tua inserzione ed eseguito un clic (CTR)
  • Quante volte è stato visto un video

Questo permette di valutare quale campagna ha dato i migliori risultati e quale è il pubblico che si è rivelato più interessato e reattivo ai tuoi contenuti promozionali. Queste informazioni arricchiscono il database e permettono in futuro di realizzare campagne di remarketing, un plus non da poco per un social network.

Inoltre, Facebook offre la possibilità di testare diverse versioni delle campagne per determinare quale funzioni meglio. Questo è possibile grazie al test A/B. Con questo strumento si possono costruire varie versioni della stessa campagna modificando l’obiettivo, il pubblico, il visual o il testo e successivamente confrontare i risultati.

Infine, Facebook ti permette di modificare o interrompere la campagna quando lo si desidera se questa non dà i risultati sperati.

Puoi utilizzare Facebook Pixel

Facebook offre uno strumento davvero utile per delle campagne: il Facebook Pixel. Si tratta di una stringa di codice che, una volta inserita sul sito web, consente di monitorare e sapere con precisione cosa ha inciso sul business della tua azienda, quanto e come.

Cosa ti permette di fare realmente il Facebook Pixel?

  • Retargeting: Una strategia che permette di raggiungere le persone, attraverso Facebook e Instagram, che hanno già visitato il tuo sito
  • Creare inserzioni dinamiche: ovvero creare inserzioni che mostreranno agli utenti che hanno visitato il tuo sito i prodotti pertinenti alle loro ricerche per portarli a convertire.
  • Creare pubblici simili: Cos’è un pubblico simile? è un’audience con caratteristiche simili a un pubblico che tu indichi a Facebook come fonte. Con Facebook puoi creare un pubblico simile ai fan della tua Pagina, alle persone che hanno visitato il tuo sito, la tua app o che hanno convertito sul tuo e-commerce.

Questo ti permette di raggiungere persone che potrebbero essere realmente interessate alla tua azienda proprio perché portate a compiere le stesse azioni del pubblico che ha già interagito con il tuo brand. 

Facebook-pixel

Conclusione

Siamo giunti alla fine e come avrai capito, fare pubblicità su Facebook non è proprio un gioco da ragazzi: c’è bisogno di un’analisi accurata, dell’elaborazione di una strategia social e anche di un po’ di pazienza, ma con le Facebook Ads puoi davvero raggiungere dei risultati e migliorare il business della tua azienda.

Se vuoi far crescere la tua attività attraverso Facebook Ads, entrare in contatto con nuovi potenziali clienti e fare conoscere le tue promozioni, non più con un volantino A5 (che come avrai capito è anche più costoso) ma utilizzando la pubblicità su Facebook contattaci, oppure dicci cosa ne pensi commentando sotto questo articolo.

Author avatar
GIANLUCA CHIANTIA

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza.